CHIAMA ORA |

Che cos’è l’odontoiatria pediatrica?

L’odontoiatria pediatrica è una branca specializzata dell’odontoiatria che si concentra sulla cura della salute orale dei bambini dall’infanzia all’adolescenza.
L’odontoiatria pediatrica è essenziale per garantire che i bambini sviluppino sane abitudini di cura dentale fin dalla più tenera età e per prevenire i problemi dentali che possono influenzare la loro salute orale per tutta la vita. I nostri dentisti pediatrici si sforzano di creare un ambiente caldo e accogliente nel loro studio, in modo che i bambini si sentano a loro agio e sicuri durante le visite dentistiche.

Quali trattamenti esegue un dentista pediatrico?

Alcuni dei trattamenti più comuni sono:

01

Pulpotomia

La pulpotomia è una procedura che prevede la rimozione della parte superficiale della polpa dentale nella parte centrale del dente. Questa tecnica viene tipicamente eseguita su denti primari o “da latte” che presentano una carie molto profonda che ha raggiunto la polpa, ma non ha ancora compromesso gravemente la radice del dente. L’obiettivo principale della pulpotomia è quello di rimuovere la parte infetta o infiammata della polpa, preservando al contempo la salute della polpa radicolare (la parte alle radici del dente). In questo modo il dente può continuare a funzionare e rimanere in bocca fino all’eruzione del dente permanente. A tal fine, l’odontoiatra pediatrico o il dentista pediatrico rimuove la polpa dalla corona del dente e quindi inserisce un materiale di riempimento. Spesso il dente viene sigillato con una corona dentale per proteggerlo e ripristinarne la forma e la funzione.

02

Pulpectomia

La pulpectomia è una procedura più invasiva che prevede la rimozione dell’intera polpa dentale, sia coronale che radicolare. Questa procedura viene eseguita quando la polpa dentale è gravemente infetta o infiammata. Durante la pulpectomia, il dentista o l’endodontista accede alla camera pulpare e alle radici per la rimozione e la disinfezione. I canali vengono quindi riempiti con un materiale di riempimento biocompatibile e il dente viene restaurato, spesso con una corona dentale, per mantenerne la funzione e la struttura.

03

Corona in acciaio inossidabile

Si tratta di corone metalliche preformate utilizzate per ripristinare denti decidui estremamente cariati o danneggiati. Vengono utilizzate principalmente sui denti decidui posteriori (o posteriori).

04

Fluorizzazione

Il fluoro dentale protegge i denti dalle carie, contribuendo a prevenirle. I suoi principali vantaggi sono che aumenta la resistenza dello smalto, rimineralizzandolo, ed è antibatterico, agendo contro la crescita dei batteri che producono il tartaro. È importante consultare sempre il proprio dentista sulla quantità di fluoro da utilizzare, poiché una quantità eccessiva di fluoro può portare a problemi come la fluorosi, che provoca piccole macchie sui denti.

05

Ricostruzione (otturazioni dentali)

L’estrazione del dente o estrazione dei denti è il trattamento principale per combattere la carie. La carie è la malattia dentale più comune nei bambini e può essere paragonata alla carie dei primi denti. denti (intorno ai sei mesi di età). La carie è una malattia dentale comune che colpisce i denti quando i batteri presenti nella bocca producono acidi che corrodono lo smalto, lo strato protettivo esterno dei denti. Questo può portare alla formazione di fori nei denti, noti come cavità dentali. Le cavità sono particolarmente comuni nei bambini e nei giovani e portano alla perdita dei denti. Sono causate dall’azione dei batteri, dall’ingestione di cibi e bevande contenenti zuccheri e carboidrati e dalla mancanza di una corretta igiene orale. I sintomi più comuni includono sensibilità dentale, dolore o fastidio durante la masticazione, macchie scure o scolorimento dei denti e alito cattivo. Se non trattata, la carie può progredire fino a interessare gli strati interni del dente, tra cui la dentina e la polpa, con conseguenti infezioni e forti dolori. Per questo motivo è importante trattare la carie nelle sue fasi iniziali con procedure odontoiatriche come l’otturazione o il trattamento canalare, a seconda della gravità della carie. La prevenzione della carie prevede una buona igiene orale, che comprende lo spazzolamento regolare, l’uso del filo interdentale per rimuovere la placca dentale, la limitazione del consumo di cibi e bevande zuccherate e la programmazione di controlli dentistici regolari.

06

Ortodonzia intercettiva

Si concentra sulla correzione precoce dei problemi legati all’allineamento dei denti e al morso nei bambini mentre sono ancora in fase di crescita. Questo approccio viene utilizzato per risolvere problemi come denti affollati, spaziatura eccessiva tra i denti o morso crociato precoce prima che siano completamente sviluppati. I trattamenti ortodontici intercettivi possono includere l’uso di apparecchi ortodontici o di apparecchi rimovibili che aiutano a guidare l’eruzione dei denti permanenti e a correggere i problemi in una fase precoce.

Fasi Odontoiatra pediatrico

  • 1 anno: Si raccomanda di portare il bambino dal dentista per la prima volta quando spunta il primo dentino. In questo modo il dentista può valutare lo sviluppo dentale precoce, individuare eventuali malattie premature e fornire indicazioni sulla corretta cura dei denti fin dall’inizio.

    I genitori hanno la responsabilità di garantire che i loro figli acquisiscano una corretta salute orale. A tal fine, i dentisti e gli igienisti per bambini li aiuteranno a risolvere i loro dubbi sull’igiene e sullo spazzolamento dei denti, così come i dubbi che possono avere sulle pratiche che possono essere dannose per un corretto sviluppo orale.
  • Fino a 3 anni di età è considerato di natura preventiva e, se non ci sono problemi, sarà necessaria una sola visita all’anno.
  • A partire dai 5 anni di età è consigliabile effettuare un controllo ogni 6 mesi.
  • 6 anni. I primi molari permanenti compaiono in bocca a circa 6 anni e i secondi molari erompono a circa 12 anni. Sigillando questi denti non appena spuntano, è possibile mantenerli liberi dalla carie fin dall’inizio.

    Avete dei dubbi? Vi chiamiamo




    Domande
    Frequente

    La Società Spagnola di Odontoiatria Pediatrica raccomanda che il primo controllo con un dentista pediatrico avvenga all’età di 6 anni. In questo modo, l’odontoiatra sarà in grado di individuare malocclusioni o abitudini orali scorrette e quindi di prevenire problemi futuri.
    Un dentista pediatrico di solito vede i bambini dall’età di 6 mesi fino alla comparsa dei denti permanenti. Un bambino continuerà a sviluppare i denti permanenti fino a 12 o 13 anni di età.
    Il dentista pediatrico è il dentista responsabile della prevenzione, della diagnosi e del trattamento dei problemi orali dei bambini.

    BLOG ASISA CARE MILANO

    Quando fare la prima visita dal dentista?
    Notizie

    Quando fare la prima visita dal dentista?

    La prima visita dal dentista ha un ruolo fondamentale nel garantire un sorriso sano. La prima visita dentistica, che dovrebbe avvenire tra i 24 e i 36 mesi di età, è un momento…

    Più informazioni Aprile 16, 2024
    Apparecchio di contenzione: come mantenere il tuo sorriso dopo un trattamento ortodontico
    Notizie

    Apparecchio di contenzione: come mantenere il tuo sorriso dopo un trattamento ortodontico

    Affrontare un trattamento ortodontico è un impegno significativo e la fine del trattamento segna il termine di un percorso che trasforma il sorriso. Durante il trattamento…

    Più informazioni Marzo 5, 2024
    Odontoiatria estetica: differenza tra corone e faccette
    Notizie

    Odontoiatria estetica: differenza tra corone e faccette

    L’odontoiatria estetica è una branca dell’odontoiatria che si occupa della correzione e del miglioramento dell’aspetto dei denti, garantendone al contempo funzionalità e…

    Più informazioni Febbraio 12, 2024